201809.08
0
0

La punibilità per tenuità del fatto non esclude la responsabilità dell’ente

In tema di responsabilità degli enti, in presenza di una sentenza di applicazione della particolare tenuità del fatto, il giudice deve procedere all’accertamento autonomo della responsabilità amministrativa della persona giuridica nel cui interesse e nel cui vantaggio il reato fu commesso … Cass. pen., Sez. III, sentenza del 28.02.2018 (per il commento integrale alla sentenza,…

201509.06
0
0

La delega di funzioni in campo ambientale non è più sottoposta al requisito della necessità

Il requisito della necessità della delega di funzioni in campo ambientale, tale per cui essa è operante sotto il profilo penale solo se il trasferimento delle funzioni è giustificato in base alle dimensioni dell’impresa, oggi non è più attuale. Ed infatti a seguito della normativizzazione dell’istituto della delega nel cd. Testo unico sulla sicurezza (D.Lgs….

201503.30
0
0

La condotta del lavoratore in contrasto con le direttive può escludere la responsabilità del datore in caso di infortunio

Il caso è quello di un lavoratore che svolgeva le mansioni di addetto alla foratrice ed allo strettoio; la foratrice si era inceppata a causa di una basetta (che fa parte del macchinario della foratrice) incastrata nei meccanismi di trazione; nonostante fosse a conoscenza della procedura idonea a sbloccare la foratrice in sicurezza, il lavoratore…

201411.28
0
0

Il reato di riciclaggio sussiste anche nel caso di tracciabilità dei movimenti bancari

In punto di diritto questa Corte ha statuito che integra di per sè un autonomo atto di riciclaggio, poichè il delitto di riciclaggio è a forma libera e potenzialmente a consumazione prolungata, attuabile anche con modalità frammentarie e progressive, qualsiasi prelievo o trasferimento di fondi successivo a precedenti versamenti, ed anche il mero trasferimento di…

201410.28
0
0

È rilevante sul piano penale il contributo causale del lavoratore all’evento infortunistico?

In tema di causalità, la colpa del lavoratore eventualmente concorrente con la violazione della normativa antinfortunistica addebitata ai soggetti tenuti ad osservarne le disposizioni non esime questi ultimi dalle proprie responsabilità, poiché l’esistenza del rapporto di causalità tra la violazione e l’evento – morte o – lesioni del lavoratore che ne sia conseguito può essere…

201410.28
0
0

Obbligo di formazione: il datore di lavoro deve provare per iscritto di avervi ottemperato

Con riferimento agli obblighi di formazione, il datore di lavoro deve provare per iscritto e non verbalmente di avere ottemperato all’obbligo in questione, in quanto egli è tenuto a compilare un documento sulla formazione del lavoratore, contenente i riferimenti anagrafici di costui, le ore di formazione dedicate ai rischi, la data della formazione medesima. Cass….

201410.28
0
0

Come va inteso il profitto ai fini dell’applicabilità di una misura interdittiva ex 231

Premesso che ai fini dell’applicazione della misura cautelare interdittiva in ambito responsabilità 231 occorre almeno una delle condizioni previste (profitto di rilevante entità; reiterazione degli illeciti), la Corte ha affermato che la nozione di profitto di rilevante entità ha un contenuto più ampio di quello di profitto inteso come utile netto, in quanto in tale…

201408.19
0
0

Infortunio causato dal mancato utilizzo delle cinture di sicurezza: il datore di lavoro è responsabile anche se si è curato di acquistarle?

La Corte di Cassazione si occupa del caso di un datore di lavoro che, benché si sia curato di acquistare le cinture di sicurezza, queste poi non sono state utilizzate dal lavoratore. Si pone pertanto il problema di stabilire se l’acquisto vale da sé ad assolvere all’obbligo gravante sul datore di lavoro in materia antinfortunistica….

201405.20
0
0

La posizione di garanzia del capo cantiere e il concorso dei garanti

In tema di prevenzione degli infortuni sul lavoro, il capo cantiere, la cui posizione è assimilabile a quella del preposto, assume la qualità di garante dell’obbligo di assicurare la sicurezza del lavoro, in quanto sovraintende alle attività, impartisce istruzioni, dirige gli operai, attua le direttive ricevute e ne controlla l’esecuzione sicché egli risponde delle lesioni…