201310.30
Off
0

Quando i volumi accessori vanno imputati ai fini dell’indice di edificabilità

I volumi accessori quando sono di altezza tale da poter essere suscettibili d’abitazione o di assolvere a funzioni complementari, quale quella ad esempio di deposito di materiali, devono essere computati ad ogni effetto sia ai fini della cubatura autorizzabile sia ai fini del calcolo dell’altezza e delle distanze ragguagliate all’altezza, non potendo essere annoverati tra i volumi tecnici. Ai fini della qualificazione di una costruzione rilevano le caratteristiche obiettive della stessa, prescindendosi dall’intento dichiarato dal privato di voler destinare l’opera ad utilizzazioni più ristrette di quelle alle quali il manufatto potenzialmente si presta. TAR Campania, sentenza n. 4060 del 5 agosto 2013