201809.08
0
0

Rifiuti da imballaggi terziari: assimilabili agli urbani solo se istituita la raccolta differenziata

I rifiuti da imballaggi terziari, nonché quelli da imballaggi secondari ove non sia attivata la raccolta differenziata non possono essere assimilati dai comuni ai rifiuti urbani … Cass. civ., Sez. V, sentenza del 11.04.2018 (per il commento integrale alla sentenza, Rassegna mensile della Giurisprudenza a cura di Salvatore Casarrubia, Rivista Ambiente&Sicurezza sul Lavoro ED. Epc…

201609.01
0
0

Rifiuti speciali assimilati agli urbani: per l’esenzione dalla tassa si deve produrre copia del contratto con la ditta incaricata o delle fatture

Il MUD e i registri di carico e scarico possono anche essere ritenuti elementi comprovanti il superamento della soglia stabilita dal Comune, ai fini della esclusione dalla assimilazione dei rifiuti speciali non pericolosi agli urbani, in mancanza di specifica contestazione al riguardo. Ma tale circostanza, da sola, non è sufficiente ai fini della esclusione dalla…

201512.17
0
0

TARI: non si applica la parte variabile del tributo nelle aree dove non si producono rifiuti

La legge istitutiva della TARI – L. n. 147, art. 1, co. 651, del 27 dicembre 2013 – stabilisce il comune nella commisurazione della tariffa tiene conto dei criteri determinati con il regolamento di cui al d.p.r. n. 158/1999, che, a sua volta, suddivide il tributo in una parte fissa, determinata in relazione alle componenti…

201507.04
0
0

L’IFEL chiarisce la disciplina TARI dei rifiuti speciali

Nella nota si chiarisce che la detassazione delle superficie è prevista per quella parte di esse dove sono prodotti rifiuti speciali non assimilabili, restando comunque a carico  del contribuente l’obbligo di denuncia e di prova del trattamento di questi rifiuti secondo la normativa vigente. La produzione, viceversa, di rifiuti speciali assimilati dà diritto soltanto alla…

201501.30
1
0

Legittima l’assimilazione comunale dei rifiuti speciali a quelli urbani se determinati anche i limiti quantitativi

In tema di tassa per lo smaltimento di rifiuti urbani, la dichiarazione di assimilazione dei rifiuti speciali non pericolosi a quelli urbani presuppone necessariamente la concreta individuazione delle caratteristiche, non solo qualitative, ma anche quantitative dei rifiuti speciali poiché l’impatto igienico ed ambientale di un materiale di scarto non può essere valutato a prescindere dalla…

201412.28
0
0

Superficie tassabile a TARI nei luoghi di esercizio di attività industriale e artigianale

Si è posto al Ministero dell’Economia e delle Finanze il quesito se il comune possa sottoporre all’imposizione della TARI anche i luoghi di esercizio dell’attività industriale (nella specie di produzione di tubi in acciaio senza saldatura), in particolare, con riferimento alle superfici adibite allo stoccaggio di materie prime, ai magazzini intermedi di produzione e ai…

201412.28
0
0

Il soggetto passivo dell’Ecotassa in caso di gestione di terzi della discarica comunale

Il caso è quello di una società che gestisce, ma solo sul piano tecnico ed operativo, la discarica di proprietà di un comune. Si pone il problema di stabilire a quale ente spetti la soggettività passiva dell’ecotassa (L. n. 549 del 1995, art. 3, comma 26), il comune ovvero la società che ha la gestione tecnico –…